BASKET, PLAYOFF C SILVER: GARA 1 E’ DEL CAMPETTO

Subito smentito chi pensava di avere vita facile. La legge dei playoff è capace di resettare ogni valore rimasto in piedi per mesi, e ha trovato piena conferma in gara-1 del primo turno. La Luciana Mosconi Globo va sull’1-0 nella serie (ed era questa l’unica cosa importante) contro la Robur Osimo, ma per farlo ha dovuto sudare come non mai ha fatto in questa stagione. La Robur si è dimostrata squadra quadrata, determinata, fortemente attaccata al nucleo dei suoi senatori che sguazzano per tradizione in partite come queste. Non è stata certamente la migliore prestazione dei ragazzi di Marsigliani, a tratti ingabbiati dalla feroce intensità osimana, e alla fine a fare la differenza sono state un paio di quelle fiammate davanti alle quali in pochi possono resistere.
Osimo parte subito battagliera con Mazzieri in quintetto ma il veterano sparisce ben presto dopo 3 falli in pochi minuti ed evidenti difficoltà davanti ai lunghi di casa. Si vede subito però che non è la solita Luciana Mosconi Globo. Tanti errori e anche una difesa non delle più attente. Dopo 4′ i dorici sono avanti 10-5, poi esce dalla panchina Cardellini che inizia a pugnalare la difesa anconetana. Sorpasso Robur (10-13) che si mette a comandare fino al 14-18. Il primo quarto si chiude con uno strappo del Campetto che al 10′ è sul 21-18 con tanto di buzzer beater sulla sirena di Ruini. L’inizio di ripresa vede la Luciana Mosconi Globo essere finalmente arrembante e arrivare sul +9 (34-25) con Tarolis e il guizzo di Pajola da tre punti.Osimo accusa il colpo ma non ha il minimo segno di cedimento, e sarà questa la forza della squadra di coach Marini. Conti, Bini e Carletti ci mettono poco a far rientrare gli ospiti (36-32). I locali allora ripartono e toccano il +10 (42-32) e chiudono il primo tempo avanti 46-39.
Si riparte con Cardellini nuovamente in striscia (46-41) la risposta della Luciana Mosconi Globo è in un nuovo lampo che porta i bianconeroverdi sul 56-44 con Maddaloni attore protagonista. La Robur trova però ancora le forze dalla sua grande determinazione. Dal 60-49 si passa in pochi attimi al 60-57 con le firme di Bini e della premiata ditta Conti-Carletti. Ruini replica e Ancona va sul 66-59 prima di chiudere i conti sul 68-61 con il 2/2 dell’esperto giocatore emiliano.
Tarolis alza la voce sotto i tabelloni a inizio di ultimo quarto e la Luciana Mosconi Globo è di nuovo sul +10 (74-64). Ma ogni volta che sembra la fuga buona la Robur risponde. Bini segna 6 punti in fila e Osimo è di nuovo in sella (76-71) a 6′ dalla fine. Dopo un paio di errori per parte Conti segna il -3 con Marsigliani che chiama time out a meno di 4′ dalla fine. Al rientro in campo c’è il 5°fallo di Giachi, imitato poco dopo da Tarolis che saluta tutti dopo il 2/2 dell’81-73. Ancona perde tonnellaggio in area e lucidità. Bini segna ancora e Osimo è a -6 (81-75) con meno di 2′ sul cronometro. Si va avanti per inerzia con lo 0/2 di Luini, che avrebbe meritato forse l’antisportivo essendo stato fermato in contropiede, e il 2/2 di Carletti con Osimo che rosicchia ancora fino al -4. Arriva l’ultimo minuto, la Luciana Mosconi Globo combina guai in attacco, dall’altra parte Bini porta i suoi a -1 (81-80) Anche Carletti esce per falli ma Baldoni non ne approfitta del tutto segnando soltanto uno dei due tiri liberi a disposizione. Nel ribaltamento Bini stavolta opta per l’entrata ma sbaglia, la carambola finisce nelle mani di Redolf che lancia in contropiede Ruini autore dell’ 84-80. A -13″ Marini disegna un tiro per Cardellini che, ben marcato, sbaglia. Sul rimbalzo Redolf subisce fallo, va in lunetta e chiude i conti di gara-1. La sirena finale arriva in contemporanea al canestro di Luini da ben oltre la metà campo per l’89-80 finale e l’1-0 nella serie.

Mercoledì 25 aprile, secondo atto della serie con la Luciana Mosconi Globo che vuole chiudere subito i conti. Ma contro questa Robur non sarà per niente facile.

LUCIANA MOSCONI GLOBO-ROBUR OSIMO 89-80

Luciana Mosconi Globo: Centanni E., Centanni F. 9, Ruini 19, Zandri ne, Giachi 6, Luini 5, Tarolis 23, Maddaloni 12, Redolf 2, Cognigni ne, Pajola 3, Baldoni 10. All. Marsigliani

Robur: Bini 27, Breccia, Domesi 4, Rasicci ne, Loretani, Mazzieri 3, Conti 16, Carletti 9, Cardellini 17, Pierucci 4. All. Marini

Sharing is caring!